Guida completa al lancio di un E-Commerce di successo

Guida completa al lancio di un E-Commerce di successo

Lancio di un negozio di e-commerce: Cosa sapere prima e dopo

 

L’apertura di un negozio online può essere allo stesso tempo intimidatoria ed entusiasmante. Per coloro che intendono lanciarne uno, è importante avere un piano d’azione chiaro su ciò che deve essere fatto sia prima che dopo il lancio. In questo articolo esamineremo i passi necessari da compiere prima e dopo il lancio di un sito di e-commerce, nonché come promuoverlo una volta avviato. 

 

Fasi preliminari al lancio 

 

Per garantire che il lancio del vostro sito di e-commerce avvenga senza intoppi, ci sono alcuni compiti che devono essere completati prima del lancio. Tra queste, la scelta della piattaforma giusta per il vostro negozio, l’impostazione dei sistemi di elaborazione dei pagamenti, la creazione di descrizioni e immagini dei prodotti, l’ottimizzazione della velocità di caricamento del vostro sito web, la creazione degli account dei clienti e dell’informativa sulla privacy. 

 

Selezione della piattaforma giusta 

 

Il primo passo per lanciare un sito di e-commerce è la scelta della piattaforma giusta per il vostro negozio. Esistono molte piattaforme diverse oggi disponibili sul mercato, da Shopify e Magento a WooCommerce e OpenCart, quindi è importante fare una ricerca su quale sia la più adatta alle vostre esigenze, in base a caratteristiche come la scalabilità, le opzioni di elaborazione dei pagamenti, le opzioni di assistenza clienti, ecc. 

 

Impostazione dei sistemi di elaborazione dei pagamenti 

 

Una volta scelta la piattaforma per il vostro negozio, dovrete impostare un sistema di elaborazione dei pagamenti per consentire ai clienti di acquistare i prodotti online. Di solito si tratta di integrarsi con un processore di pagamento di terze parti, come Stripe o PayPal. Dovrete anche assicurarvi che tutti i pagamenti elaborati attraverso il vostro sito web siano sicuri, ottenendo un certificato SSL per il vostro nome di dominio, se necessario. 

 

Un gateway di pagamento 

 

Il passo successivo alla creazione di un processore di pagamento è la creazione di un gateway di pagamento (ad esempio, Authorize.net). Questo permette ai clienti di inviare in modo sicuro denaro dalla loro carta di credito o di debito direttamente sul vostro conto, senza bisogno di ulteriori informazioni o metodi di autenticazione, oltre al numero della carta. I gateway di pagamento offrono anche una protezione contro le frodi, monitorando le transazioni alla ricerca di attività sospette prima che vengano approvate ed elaborate dal sistema. Infine, assicuratevi di rispettare tutte le leggi locali in materia di pagamenti online, in modo da tenere i clienti al sicuro da frodi e furti di identità quando effettuano acquisti sul vostro sito web. 

  

 

Fasi successive al lancio 

 

Una volta che il vostro sito di e-commerce è attivo, ci sono ancora alcune operazioni da completare per consentire ai clienti di orientarsi facilmente nel vostro negozio. La prima cosa da fare è impostare il monitoraggio analitico in modo da poter misurare le metriche di successo come le visualizzazioni delle pagine, la durata dei visitatori per sessione e così via; soprattutto se si tratta di una novità per i proprietari di aziende che non hanno mai avuto una presenza online prima d’ora, questa parte potrebbe essere scoraggiante, ma se non sono sicuri possono sempre assumere qualcuno con conoscenze in questo settore o contattare il team IT della loro azienda, se ne hanno uno disponibile.

 Una volta che il sito è stato configurato, è il momento di spargere la voce! Promuovete il vostro nuovo sito di e-commerce su piattaforme di social media come Facebook o Instagram, creando post che mettano in evidenza determinati prodotti o vendite che possano suscitare l’interesse dei clienti ad acquistare dal vostro negozio online. Inoltre, prendete in considerazione l’utilizzo di campagne di e-mail marketing e di tattiche di ottimizzazione SEO, come la ricerca di parole chiave, per generare più traffico verso il sito web, che potrebbe portare i potenziali clienti direttamente alla conversione (acquisto). Se queste campagne si rivelano efficaci, allora si può pensare di investire maggiormente in budget pubblicitari con piattaforme come Google Ads o Bing Ads per raggiungere un pubblico ancora più vasto, poiché questi motori di ricerca hanno già grandi basi di utenti consolidate, il che significa che l’ottimizzazione organica dei motori di ricerca potrebbe non essere sufficiente per raggiungere nuovi clienti, mentre potrebbe essere necessario un aiuto aggiuntivo da parte di pubblicità a pagamento, a seconda di ogni singola situazione. Quindi continuate a ricercare tattiche diverse! 

 

Conclusioni: 

 

Prendere in considerazione tutti questi passaggi quando si lancia un sito di e-commerce aumenterà notevolmente le sue possibilità di successo. È importante non solo prestare attenzione durante le attività pre-lancio, ma anche durante le attività post-lancio, come l’impostazione del monitoraggio analitico, la promozione attraverso i canali dei social media e le campagne di email marketing, nonché l’investimento in budget pubblicitari, se necessario. Fare tutte queste ricerche in anticipo può risparmiare ai proprietari di aziende un mal di testa lungo la strada quando arriva il momento di capire perché certe cose non funzionano nel modo giusto e di avere le risorse pronte per fermare le lacune e prevenire la perdita di entrate, evitando anche possibili problemi legali riguardanti le normative di conformità relative alle transazioni internet, che vengono elaborate attraverso i loro negozi. In ogni caso assicuratevi di consultare i professionisti ogni volta che sorgono dubbi, poiché la materia tende a variare notevolmente a seconda del settore verticale e del tipo di vetrina utilizzata.

Grazie e buona fortuna!

Categories: Digital Marketing Vendita