Growth hacking: quali sono gli obiettivi? | Digital Marketing

Growth hacking: quali sono gli obiettivi?

Growth hacking: cos’è e quali sono gli obiettivi?

Il Growth hacking è il connubio perfetto tra marketing e sviluppo di prodotti digitali: tecnologia, scienza e psicologia si uniscono per un unico obiettivo comune: una crescita sostenibile e costante. Lo scopo del Growth hacking è quello di aumentare i download, il traffico di utenti, le registrazioni, i ricorrenti, gli abbonati e, soprattutto, i clienti; qualsiasi sia il tuo obiettivo, in questo blog ti forniremo alcuni strumenti per raggiungerlo.

Sebbene l’Hacking non abbia una traduzione letterale in italiano, credo che la parola più vicina sia “lavorare, perseverare e iterare fino a raggiungere il tuo obiettivo”. In altre parole, il Growth hacking consiste nel lavorare duramente e continuamente per far crescere il tuo prodotto digitale.

Tieni presente che il Growth hacking si applica principalmente ai prodotti digitali che hanno un sito web o un’applicazione che richiede azioni o conversioni definite.

Detto questo, esistono molte altre applicazioni per il Growth hacking tra cui, ma non solo, i canali YouTube e i video TikTok. Il fattore di differenziazione è, secondo me, la relazione che esiste tra l’utente e il prodotto digitale, dove l’utente può interagire con il prodotto qualunque sia la natura di questa interazione, e dove ci sia anche un certo impegno verso il tipo di cliente, utente, abbonato, follower o visitatore.

Qual è l’obiettivo del Growth hacking?

Lo scopo di un’azienda è quello di generare ricavi “creando valore”. Se l’obiettivo di guadagnare utenti o visibilità non si traduce in entrate immediate o future, allora non si sta facendo Growth hacking, ma solo sprecando tempo e denaro.

La maggior parte delle aziende ha molti ruoli diversi, ciascuno con obiettivi specifici in base ai quali vengono stabiliti gli stipendi. Tuttavia, non esiste uno specialista in azienda il cui unico e solo scopo sia quello di massimizzare la crescita dell’azienda stessa attraverso il prodotto digitale. Se un CEO di successo è capace di portare un’azienda a nuovi livelli, un Growth hacker di successo, invece, fa crescere un’azienda attraverso la sua offerta digitale.

L’unico obiettivo di un Growth hacker deve essere quello di far crescere l’azienda in questo senso, ossia attraverso i suoi prodotti digitali. Pertanto, è fondamentale che si concentri esclusivamente su questo aspetto e che disponga di un team qualificato.

Un Growth hacker raccoglie idee, le trasforma in esperimenti e analizza i risultati.

Un Growth hacker documenta ogni esperimento per imparare dai propri errori e vendere i suoi successi al fine di facilitare l’implementazione del prodotto digitale. In altre parole, un Growth hacker è uno scienziato digitale e come scienziati digitali delle aziende facciamo ricerca. Il nostro laboratorio è il prodotto digitale e le nostre cavie sono gli utenti e i clienti di riferimento. Analizziamo i modelli di comportamento reali per individuare le esigenze dei nostri utenti e soddisfarle.

Ma come si diventa scienziati digitali? Quali strumenti gli sono necessari nel lavoro di tutti i giorni? Continua a seguire questo blog e avrai tutte le risposte!

Categories: Growth Hacking